Descrizione della Laringe

La Laringe

La laringe dal greco " lÓrynx-yngos" Ŕ situata nella parte mediana e antero-superiore del collo; esternamente la laringe Ŕ simile ad una piramide triangolare tronca con base in alto, mentre la cavitÓ che la percorre internamente Ŕ pi¨ voluminosa nel maschio che nella femmina: le sue variazioni sono in rapporto, oltre che con il sesso, anche con l'etÓ e hanno quindi grande importanza nela modificazione del tono della voce.

L' impalcatura della laringe Ŕ formata da elementi scheletrici fibrosi cui sono annesse giunture e muscoli striati, mentre internamente Ŕ rivestita da mucosa.

Tre sono gli elementi cartillaginei impari e mediani (cricoide, tiroide dell'epiglottide); sei quelli pari e laterali (aritenoidi, corniculate o del Santorino e cuneiformi o del Morgagni).

I principali legamenti sono: i i tiroioidei (tra la cartilagine tiroidea e l'osso ioide), il crico-tracheale (tra cartilagine e trachea), i crico-tiroidei (tra cartilagine cricoidea e tiroidea), il tiro-epiglottico (tra la cartilagine tiroidea e l' epiglottide), i tiro-aritenoidei (tra cartilagine tiroidea e le cartilagini aritenoidee).

Malgrado la presenza di tali legamenti, la laringe Ŕ dotata di un certo grado di motilitÓ: nella deglutizione e nel canto, per esempio, si verificano spostamenti in senso verticale e antero-posteriore.

Tali movimenti, che possono interessare tutta o parte della laringe, sono dovuti all'azione di numerosi muscoli, che hanno anche il compito di avvicinare, divaricare o tendere le corde vocali poste nella parete interna del canale laringeo.

Tra i muscoli alcuni provvedono allo spostamento della laringe nella sua totalitÓ (sterno-tiroideo, il tiro-ioideo, il costrittore superiore del faringe, lo stilo-faringeo), altri permettono alle singole cartilagini di muoversi le une sulle altre (crico-tiroideo, crico-aritenoideo posteriore, crico-aritenoideo laterale, tireo-aritenoideo, con il suo fascio mediale detto vocale, ari-epiglottico e tireo-epiglottico).