Morfologia della Laringe

Caratteristiche della Laringe

La cavità interna della laringe è molto piccola rispetto al volume dell' organo e ha forma simile ad una clessidra; può essere suddivisa in tre porzioni: la superiore o sopra-glottidea (detta anche vestibolo della laringe), rappresentata da una cavità ovoidale delimitata in avanti dall' epiglottide, in alto dall' adito della laringe, ai lati da pieghe mucose, dette ari-epiglottiche, posteriormente da un'altra piega, l' interaritenoidea; la parte mediana o glottide, brevissima, consistente in una fenditura con direzione antero-posteriore, è circoscritta ai lati da quattro benderelle membranose, distinte in superiori (corde vocali false) e inferiori (corde vocali vere).

Tale porzione è delimitata in alto dalla rima vestibolare e in basso da una stretta fessura; la rima della glottide, presenta ai lati due diverticoli (ventricoli della laringe). Il segmento inferiore o sottoglottideo, dalla forma conica a base volta inferiormente; è in diretta comunicazione con la sottostante trachea.

La mucosa laringea è ricca di fibre elastiche, di elementi linfoidi (alcuni dei quali sono raggruppati nella tonsilla laringea) e di ghiandole.

Continua, senza soluzione di continuità, quelle dei tratti sovrastanti o sottostanti delle vie aeree; e presenta una serie di ripiegamenti, diverticoli e delle specie di tasche aventi funzione di cassa di risonanza.

All' innervazione della laringe provvedono i nervi laringeo superiore e inferiori derivati dal vago, i suoni emessi dalla laringe si formano in conseguenza dei movimenti di adduzione, abduzione e tensione delle corde vocali e al rapido passaggio dell' aria attraverso la rima glottidea.

Passiamo ora dopo questa esauriente descrizione della morfologia della laringe, a parlare di quali possono essere le diverse casuse e malattie che possono colpirla.